TASI

Classificazione

Area Tematica: 

Descrizione: 

TASI

La Legge n. 147/2013 (Legge di Stabilità 2014) e successive modificazioni istituisce il Tributo sui servizi indivisibili (TASI).

La Tasi è il tributo destinato alla copertura dei costi dei servizi indivisibili sostenuti dal Comune, tra cui illuminazione pubblica, verde pubblico, manutenzione strade, servizi demografici e cimiteriali, sicurezza urbana.

Il Regolamento per l'applicazione della TASI è stato adottato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 16 in data 21.04.2015 ed è disponibile in allegato.

CHI PAGA

Proprietari e occupanti di immobili; titolari dei diritti reali di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli immobili; locatari immobili in leasing.

IMMOBILI SOGGETTI ALLA TASI

 

Fabbricati, fabbricati rurali strumentali, aree fabbricabili, così come definiti ai fini IMU.

Dal 1.1.2016 la TASI NON E' DOVUTA per le abitazioni principali e relative pertinenze (una per ciascuna categoria C/2, C/6, C/7), ad eccezione delle categorie di lusso A/1 - A/8 - A/9.

BASE IMPONIBILE

E’ la stessa dell’IMU.

FABBRICATI:

Rendita catastale dell'immobile, rivalutata del 5% e moltiplicata per:

- 160 per i fabbricati del gruppo catastale A (esclusi gli A/10) e delle categorie catastali C/2,C/6 e C/7;

- 140 per i fabbricati del gruppo catastale B e delle categorie catastali C/3, C/4 e C/5;

- 80 per i fabbricati della categoria catastale A/10 e D/5;

- 65 per i fabbricati del gruppo catastale D (esclusi i D/5);

- 55 per i fabbricati della categoria catastale C/1.

AREE EDIFICABILI:

Valore venale in comune commercio.

VERSAMENTO (TERMINI E MODALITA')

PRIMA RATA, pari al 50%, da versare entro il  16/06/2018

SECONDA RATA, pari al 50%, da versare entro il 16/12/2018

oppure

RATA UNICA da versare entro il 16/06/2017

 ALIQUOTE APPLICATE DAL COMUNE

  • 2,2 PER MILLE SU TUTTI GLI IMMOBILI COMPRESE LE AREE EDIFICABILI SENZA ALCUNA DETRAZIONE
  • FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE: 1 PER MILLE
  • FABBRICATI "BENI MERCE": 2,2 PER MILLE

 QUOTA DOVUTA DALL’OCCUPANTE

L’occupante versa la TASI nella misura del 30 per cento del tributo complessivamente dovuto in base all’aliquota applicabile per la tipologia di immobile occupato. La restante parte è corrisposta dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare.

il 30 per cento non è dovuto se il fabbricato è adibito ad abitazione principale dall'utilizzatore e dal suo nucleo famigliare, che devono avervi stabilito la residenza e la dimora abituale.

 

Livello di Informatizzazione attuale: 

Download modulistica
AllegatoDimensione
PDF icon regolamento tasi 2016.pdf551.11 KB
PDF icon aliquote tasi 2019172.19 KB
Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.